Oscar Piastrelloni
Ha studiato violoncello al Conservatorio "G.B.Martini” di Bologna nella classe di Giorgio Sassi, ultimo allievo di Camillo Oblach; ha poi proseguito gli studi presso il Conservatorio "G.Verdi” di Milano e successivamente all'Accademia Internazionale "W.Stauffer” di Cremona con Rocco Filippini, che in seguito esprimerà una preferenza nei suoi confronti per la successione alla sua Cattedra presso il Conservatorio di Milano; deve inoltre la propria formazione a Franco Maggio Ormezowsky e ai preziosi consigli di André Navarra e Paul Tortelier. Come solista o camerista ha suonato il Concerto op. 104 di Dvořák in una tournée in Italia dell'Orchestra Sinfonica "J. Pzn. Sweelinck” di Amsterdam, esibendosi tra l’altro al Teatro comunale di Viterbo e all’Auditorium del Palazzo dei Congressi di Stresa; è stato invitato alla Stagione del Deutsches Museum a Monaco di Baviera, ha preso parte ad una tournée in Giappone col Trio d’archi del "Ludwig Ensemble” ripresa dalla NHK (televisione nazionale giapponese). Ha suonato inoltre alla Rassegna internazionale “Aterforum” a Ferrara, al Ravenna Festival, al Festival delle Nazioni di Città di Castello, al Festival Pontino, al Museo della Musica a Bologna, alla celebre Associazione concertistica “Tartini” a Roma e ai Festival di Carloforte, Positano e La Maddalena tra gli altri al fianco di Leon Spïrer, Pierre Amoyal, Andrej Baranov, Thomas Christian, Fabrice Pierre, Thomasz Thomaszewski, Rocco Filippini, Bruno Mezzena, Erika Kilcher, nonché con prime parti del Teatro alla Scala di Milano, dell’Orchestra di Santa Cecilia a Roma, della Tonhalle di Zurigo e Professori delle Università di New York, Los Angeles e Baltimora. E’ stato recentemente invitato al Museo del violino a Cremona e a Colonia con un programma per violoncello solo. Ha effettuato varie registrazioni diffuse da RAI radiotre tra le quali per la rubrica “Le Incompiute” il Concerto per violoncello di Respighi recentemente riscoperto in un’anteprima assoluta per violoncello e pianoforte accompagnato da Marcella Crudeli. Dello stesso autore ha inciso brani da solista per l’etichetta “Bongiovanni”. E’ fondatore del Trio d’archi di Cagliari, col quale ha inciso per l’etichetta “Inviolata”. Ha collaborato come primo violoncello con varie Orchestre tra le quali quella Sinfonica della RAI di Torino, del Teatro Lirico di Cagliari, la Sinfonica Siciliana a Palermo, l’Orchestra Sinfonica di Sanremo, della Repubblica di San Marino, del Teatro di Sassari, l’Orchestra Euromediterranea, l’OCF di Ferrara con le quali ha collaborato con alcuni dei più celebri direttori e solisti del nostro tempo; con quelle da camera dell'"Ensemble Contemporaneo" e dei “Filarmonici” del Teatro Comunale a Bologna e a Roma con l’“Oratorio del Gonfalone” e la “Camerata strumentale di Roma”, formatasi in seguito allo scioglimento dei “Virtuosi di Roma”, per una tournée in Giappone durante la quale ha suonato alla Tokyo Opera City Concert Hall e la Yokohama Minato Mirai Hall. Tra i vincitori del Concorso Ordinario a Cattedre nei Conservatori, è titolare di una cattedra di violoncello presso il Conservatorio "G.P. da Palestrina” a Cagliari ove ha anche ricoperto la carica di Consigliere Accademico per sei anni. Alcuni suoi allievi hanno conseguito premi e riconoscimenti in Rassegne e concorsi nazionali e internazionali. Ha ininterrottamente, dal 2003, tenuto Masterclass di violoncello presso gli “Incontri Musicali Internazionali” di Carloforte e Quartu Sant’Elena, l’Accademia Internazionale Euromediterranea a La Maddalena e al Festival Internazionale ICMC a Positano; attualmente presso gli “Incontri Internazionali” di Sant’Antioco. Suona un violoncello fatto da Raffaele Fiorini a Bologna nel 1894 e una sua copia realizzata da Francesco Dalla Quercia nel 2010.
001320
Oggi
Ieri
Questa settimana
Settimana Scorsa
Questo mese
Mese Scorso
Sempre
21
25
96
1096
261
1059
1320
Il tuo IP: 54.226.36.60
14-12-2018 15:32